Skip to Content

FAQ


In Italia, secondo una ricerca Ispo, il 68% dei giovani artisti devono svolgere un lavoro per fare arte e il 60% non è seguito da alcuna galleria.
FART Gallery attinge a questo grande serbatoio d’idee latenti o sottostimate, spesso destinate a rimanere nel proverbiale cassetto, per presentare i lavori di chi ha talento ma poco spazio per dimostrarlo.
In questa prima selezione abbiamo radunato una ventina di artisti che hanno un lavoro con cui mantengono la passione per l’arte: c’è chi insegna, chi ha un laboratorio di serigrafia, chi lavora come grafico, chi fa il fotoreporter, chi l’illustratore, chi arte terapia, chi l’educatore, c'è chi ancora studia e c’è pure un biologo.
La selezione si basa sulla nostra esperienza nel campo dell'arte ma, soprattutto, sulla nostra sensibilità (alla fine il termine estetica significa proprio "sentire con i sensi").

Assolutamente sì. Abbiamo creato una pagina per le autocandidature apposta.

L’idea di FART gallery nasce ad Art Basel (la fiera d'arte più importante al mondo), dove una serigrafia di Kudzanai Chiurai da 40 euro era esposta accanto a un disegno di William Kentrige da 300mila euro. Questo dimostra che il valore di mercato di un’opera non rispecchia il suo valore estetico.
Proporre i lavori di chi non è strettamente invischiato nei meccanismi convenzionali del mercato artistico (galleria, aste, etc.), permette di adottare una filosofia di vendita low cost e consente di puntare a una clientela giovane. Ovvero a quella fascia di popolazione che è la più attenta all’arte. Secondo uno studio Ispo del luglio 2010 il 32% degli studenti italiani è interessato all’arte, e, in generale, l’interesse è maggiore tra i 25-34enni e tra i più istruiti.
Insomma, l'arte interessa soprattutto a chi, visti i prezzi solitamente proibitivi, non si puà permettere di collezionarla.
Contro questa logica di un mercato artistico destinato a pochi, FART gallery offre a tutti la possibilità di comprare un lavoro d'arte originale a prezzi accessibili.

I prezzi sono concordati con gli artisti tenendo conto di tecnica, dimensioni e, quando non si tratta di opere uniche, numero di copie.

La pittura a olio
È una tecnica pittorica che utilizza pigmenti in polvere mescolati con delle basi inerti ed oli. L'olio si distingue per duttilità e polivalenza. Il suo componente principale, l'olio di lino, le conferisce caratteristiche di luminosità, opacità, trasparenza, elasticità, sottigliezza nelle mescolanze, corpo, texture, e durata, in grado di soddisfare le esigenze di ogni artista.

Pittura all’acrilico
Di rapida essiccazione e di resa brillante, i colori acrilici sono sostanzialmente delle tempere magre, solubili in acqua, che invece dei leganti organici (come la tempera all'uovo) della grande tradizione, contengono leganti sintetici (a base, appunto, acrilica). Negli ultimi tempi, è diventato uno dei tipi di colore più usati per pittura da cavalletto, anche in sostituzione dell'olio, con i vantaggi rispetto a quest'ultimo, di asciugare prima e nel caso di una pittura per stesura, di accorciare moltissimo i tempi di lavoro, anche se trattandosi di un colore più magro, è più delicato (si riga facilmente) e ha gamme di colore generalmente più fredde e meno ricche dell'olio.

L'acquerello
Si avvale di colori macinati solubili in acqua, precedentemente trattati con glicerina e gomma arabica. Vengono usati in stesure molto liquide e trasparenti. Nell'impasto si rinuncia totalmente al bianco come componente per ottenere tonalità di colore chiare e coprenti. In tale tecnica infatti, il massimo della luminosità è rappresentato dal fondo del supporto e la stesura del colore corrisponde a un continuo scalare verso le tonalità più scure e intense.

Il guazzo o gouache
È un tipo di colore a tempera reso più pesante ed opaco con l'aggiunta di un pigmento bianco (per esempio biacca o gesso) in una miscela con la gomma arabica. Il risultato è un colore più opaco che il normale colore a tempera. Versatile sia nelle stesure piatte sia nei tocchi vivaci, è il mezzo ideale per studiare in piccolo l'impianto cromatico di un dipinto, da solo o in associazione con altre tecniche.

Scultura in terracotta
Le sculture e gli oggetti in terracotta sono realizzati mediante la modellazione di un impasto di argille che si presenta con tipologie molto varie: la qualità e la quantità dei minerali contenuti ne determinano il maggiore o minore grado di porosità e di refrattarietà e la tonalità del colore. La modellazione può essere eseguita a mano, al tornio, per oggetti che hanno forma tendente al giro, o a stampo. Dopo un processo di essiccazione, che può avvenire per esposizione all'aria oppure in un ambiente caldo (per deumidificazione), si passa alla fase della impermeabilizzazione e poi alla cottura.

Incisione
L'incisione è una tecnica artistica. Può essere in cavo o in rilievo. La tecnica in cavo consiste di una matrice di metallo che può essere incisa direttamente (Bulino, Niello, Maniera nera, Puntasecca), oppure incisa con acidi (Acquaforte, Acquatinta, Cera molle). Si dice in cavo perché l'inchiostro di stampa penetra nei solchi che sono venuti a formarsi per azione del bulino o dell'acido. La tecnica in rilievo consiste in una matrice che viene scolpita in altorilievo (tipo timbro) anticamente il supporto era in legno (Xilografia), oggi si usa anche linoleum, medium density, o altri materiali similari.
Puntasecca :Consiste nell'incidere la propria opera su una lastra di rame o zinco con uno strumento chiamato "punta" (un ago d'acciaio molto appuntito, dotato di un manico di legno e usato come una matita). Una volta incisa, la lastra viene inchiostrata e poi ripulita affinché l'inchiostro rimanga solo nelle parti precedentemente incise, dopodiché viene collocata sul torchio calcografico che permette la stampa.

Acquaforte
È una tecnica calcografica molto diffusa consistente nel corrodere una lastra di metallo (zinco di solito; rame per grandi tirature, come nel passato) con un acido, per ricavarne immagini da trasporre su un supporto (carta normalmente) per mezzo di colori . La lastra viene ripulita e smussata ai bordi con carta smeriglio, poi sgrassata nella parte lucida con ovatta intrisa di carbonato di calcio. Cosparsa uniformemente con un coprente a protezione dall'acido (cera, asfalto, gomma, mastice...) viene affumicata con un mazzo di candele. Quindi si incide il disegno nel materiale protettivo con una punta.A disegno ultimato, si immerge la lastra in un bagno di acido nitrico ("acquaforte" è il nome antico di tale acido da cui questa tecnica ha preso il nome) che "morde", ossia, corrode, il metallo soltanto nelle zone in cui la vernice è stata tolta dalla punta, mentre il resto della lastra rimane intatto. Si provvede quindi a rimuovere la vernice rimasta sulla lastra e ad inchiostrare quest'ultima. Pulendo la lastra, si sarà rimosso l'inchiostro superficiale, ma non quello depositato negli incavi ottenuti dalla morsura dell'acido, che sarà trasferito (sotto la pressione di un torchio) sulla carta.

Serigrafia
E' una tecnica derivata da quella dello stampino; si esegue con una matrice costituita da un tessuto finissimo (seta, nylon, ecc.), teso su un telaio, le cui maglie sono state otturate con un apposito liquido in corrispondenza delle zone non stampanti e lasciate aperte in concomitanza del motivo da riprodurre: attraverso queste ultime l'inchiostro viene spremuto mediante una racla sul supporto. Si può eseguire il disegno direttamente sul tessuto con gomma liquida, che si toglie poi dopo l'applicazione del liquido impermeabilizzante, oppure con il metodo fotografico, che trasferisce sul tessuto qualsiasi genere di documento purché alla base vi sia una pellicola. Eccettuati l'offset e la serigrafia che riproducono l'immagine al diritto, le stampe sono sempre impresse specularmente alla matrice; il riporto si fa quindi a rovescio.

Altre tecniche:

Carboncino
Materia fragile costituita essenzialmente da fusaggine, il carboncino consente di ottenere una straordinaria varietà di gamme nere e grigie, morbide e sgranate.

Pastello
Tecnica pittorica che si esegue su carta, con matite colorate, di pasta grassa, o di punta o sul loro lato; il colore, tracciato il segno, viene poi distribuito con i polpastrelli sul supporto.

Tecnica mista
Tecnica di realizzazione di un'opera che prevede l'impiego di materiali e mezzi di vario genere

Collage
E' la tecnica utilizzata per la realizzazione di opere di ogni livello prodotte per mezzo di sovrapposizione di carte, fotografie, oggetti, ritagli di giornale o di rivista.

Fotografia
Prevede il montaggio di immagini fotografiche (digitali o analogiche) stampate su carta fotografica e montate su supporti metallici (alluminio) o plasitici (dibond, leger, cartonplume)

Tutte le opere possono essere comprate direttamente online. Basta cliccare sull'opera che vi interessa, aggiungerla a carrello e seguire l'iter di pagamento.
Il prezzo dell’opera d'arte oggetto del contratto è quello indicato sul sito www.fartgallery.it a cui, durante la procedura di pagamento online, si aggiungeranno le spese di imballaggio, spedizione e assicurazione.

Al termine della procedura di pagamento, FART gallery vi invierà una conferma d’ordine. Solo al ricevimento di questa conferma d’ordine la transazione sarà perfezionata. Nel caso l’ordine non sia andato a buon fine (ad esempio nel caso che pochi istanti prima l’opera è stata acquistata da un’altra persona), Smartarea provvederà a darne tempestiva comunicazione al cliente e a stornare immediatamente la cifra sulla sua carta di credito.

Per garantire la tua sicurezza FART gallery si appoggia ai servizi di pagamento di PayPal, società del gruppo eBay ormai da anni leader internazionale nel settore del pagamento online. Il sistema PayPal permette di accettare pagamenti con carte di credito Visa, Visa electron o MasterCard o carte prepagate PayPal in tutta sicurezza. Il sistema di protezione utilizzato da PayPal garantisce la protezione dall'uso improprio delle carte di credito usate via computer. Una transazione effettuata tramite PayPal è più sicura di un pagamento fatto di persona con la carta di credito al ristorante o in albergo: PayPal, infatti, ti permette di pagare con la tua carta di credito senza mostrarne il numero al commerciante. Accelera la procedura di pagamento quando acquisti online. Protegge contro tutti i pagamenti non autorizzati inviati dal tuo conto. Ogni acquisto è confermato con un'e-mail di notifica. Per maggiori informazioni www.paypal.it.

Tutte le opere di FART gallery sono provviste di autentica dell’autore, che viene consegnata insieme all'opera o spedita pochi giorni dopo il suo acquisto. FART gallery garantisce l’autenticità e l’ottimo stato di conservazione di tutte le opere in vendita.

Non appena ricevuta conferma dell’avvenuto accredito del prezzo dovuto, FART gallery provvederà all'imballaggio ed alla consegna dell’opera d'arte mediante corriere o spedizioniere di fiducia. L’opera verrà consegnata unitamente al certificato di autenticità dell’opera e alla relativa fattura e/o ricevuta fiscale d’acquisto. La consegna verrà effettuata nel termine indicativo di / (sette) giorni lavorativi per l’Italia e di 2 (due) - 4 (quattro) settimane per l’estero.
L'opera sarà imballata per evitarne il danneggiamento. Nel caso di opere da consegnare all’interno del territorio italiano, i costi di imballaggio e trasporto sono compresi nel prezzo di vendita dell’opera.

Certo, è sempre possibile provvedere personalmente al ritiro dell'opera presso la sede di FART gallery in via delle Orfane 30 a Torino.

Le condizioni generali di contratto sono IN QUESTA PAGINA.